lunedì, dicembre 11, 2017

Una città LGBT e uno stato poco friendly

L’Oklahoma non può certo essere considerato uno degli stati più gay friendly del Nord America. Un luogo dove un ex senatore aveva dichiarato al New York Times che le persone LGBT potevano anche non essere servite nei negozi.

Tuttavia esiste una città dove si è voluto creare un ambiente tollerante e protettivo per la popolazione LGBT. Norman è la città dello stato di Oklahoma che ospita l’Università, un elemento che può aver contribuito a creare una mentalità più aperta.

Qui è stato stabilito recentemente dal Consiglio la ridefinizione della parola ‘sesso’ all’interno dell’Ordinanza dei Diritti Umani, per includere gay, lesbiche, bisessuali e transgender. Un voto accolto con gioia dalle comunità LGBT della città, per le quali è stata dichiarata la volontà di creare ambienti non discriminanti, nei luoghi di lavoro come negli spazi pubblici.

 

Related Posts

Omofobi del mio stivale, l’evento contro l’omofobia per i diritti civili
Street art New York
Mettete dei fiori nei vostri bidoni: street art a New York
Gay-friendly Qmagazine
Gay-friendly, tutta la famiglia impazzisce per il pool boy nel nuovo spot Coca-Cola

Leave a Reply

uno + 4 =