Turismo gay: 165 miliardi di dollari spesi perlopiù in lusso

L’attività di co-ambasciatore IGLTA, (International Gay and Lesbian Travel Association) di Alessio Virgili in questo 2013 è particolarmente viva. Dopo aver partecipato all’ITB di Berlino, il rappresentante italiano si è recato, assieme ad Alessio De Giorgi, altro ambasciatore italiani,  a Chicago per la trentesima Convention Globale.
Qui Virgili e De Giorgi hanno scoperto con piacere che l’Italia è al 4° posto tra i Paesi con più membri iscritti a IGLTA dopo USA, Canada e Brasile. Il Presidente di IGLTA, John Tanzella, ha ringraziato quindi pubblicamente i due rappresentanti italiani, testimoni di una svolta culturale del nostro Paese di fronte a tutti gli operatori del segmento turistico gay nel mondo.
Alla convention è stato presentato uno studio del WORLD TRAVEL TOURISM COUNCIL secondo cui nel 2012 il turismo gay negli USA è stato stimato in 55 milioni di dollari e 165 miliardi di dollari nel mondo.
Inoltre, secondo il franchising Chic Outlet Travel e la catena Orient Express, entrambi soci di IGLTA, il segmento luxury rappresenterà il futuro di questo turismo “che sarà sempre più customizzato”. “Il turismo GLBT – hanno aggiunto i ricettivisti – ha enormi potenzialità di spesa, soprattutto perché ha la libertà di scegliere qualunque cosa in vacanza”.
Dal punto di vista del marketing, secondo le stime presentate da Community Marketing, la più importante società di indagini di mercato sul segmento gay nel mondo, il 50% dei gay possiede un cane ed almeno il 10% lo porta con sé in vacanza. “Un elemento che può essere utilizzato con successo in strategie di vendita e in campagne pubblicitarie” hanno detto i rappresentanti della società. Sempre per il marketing, la compagnia di crociere RFamily Vacations, specializzate in crociere per famiglie gay, ha osservato che queste cercano sempre più luoghi “family friendly” e non “gay friendly”.
Il prossimo appuntamento associativo di Alessio Virgili è il 31 maggio presso il Boscolo Hotel di Milano, in Italia, per la convention annuale dell’AITGL, l’Associazione Italiana Turismo Gay e Lesbian aderente all’IGLTA, di cui è presidente. Sarà presente a questa convention Clark Massad, primo ambasciatore europeo dell’IGLTA.
Quest’anno, infatti, Expo Turismo Gay, la prima fiera B2B dedicata al turismo GLBT in Italia, giunta alla sua terza edizione, a Bergamo, nell’ambito di NoFrills il 27 e il 28 settembre, avrà l’onore di essere inaugurata proprio da Clark Massad.
L’ambasciatore europeo dell’importante associazione mondiale darà il benvenuto a tutti i buyer dedicati a questo segmento e ai soci IGLTA con un welcome cocktail.
“Il fatto che l’ambasciatore europeo IGLTA, nella Giornata Internazionale del Turismo abbia eletto Expo Turismo Gay, in Italia, come luogo rappresentativo del turismo GLBT ci onora immensamente” ha commentato Alessio Virgili.

Leave a Reply

tredici − 13 =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: