TAPPA DI BENESSERE A LISBONA

La capitale portoghese è perfetta per la remise en forme fisica e mentale

L’estate è alle porte e non c’è niente di meglio che ricaricarsi con una vacanza che migliori l’umore, ritemprando mente e corpo. Tra una gita lungo il Tago e una visita al castello, Lisbona è perfetta per una sosta di benessere!

La tradizione legata alle cure termali risale a tempi antichi e ancora oggi la scienza ne conferma i benefici e il valore terapeutico nella cura di numerosi disturbi. I rituali più antichi per rilassare la mente si uniscono alle tecniche più moderne per ritemprare il corpo. La regione di Lisbona è già rinomata per le terme di Caldas da Rainha e per le terme do Vimeiro sulla costa Atlantica, ma non serve necessariamente avere delle terme a disposizione per beneficiare del benessere che la capitale portoghese riesce a infondere: basta navigare o fare una passeggiata lungo il Tago, ad esempio, per rilassarsi e ritemprarsi.

Gli argini e le spiagge lungo le rive del Tago formano dei suggestivi specchi d’acqua che riflettono il paesaggio circostante, regalando momenti di tranquillità e calma nella contemplazione della natura. Per chi volesse invece navigare lungo il Tago, non c’è nulla di meglio che sperimentare i cacilheiros – i tradizionali battelli che collegano quotidianamente le rive del fiume. Il loro nome deriva da Cachilas, il punto di attracco sulla riva sud del fiume dove i battelli attraccano dopo un breve tragitto dalla Praça do Commercio di Lisbona.

Altra attività che regala subito una profonda sensazione di pace e relax è la passeggiata che porta alla visita del Castello di São Jorge, la cui spettacolare posizione consente di godere di una vista magnifica sulla città. Ancora prima di essere l’imponente costruzione che è oggi, il castello era la “quasabah” (cittadella) araba, per poi divenire fortificazione medievale durante le Reconquista cristiana, posta sotto l’egida del martire San Giorgio, a cui molti crociati erano devoti, prendendo il nome con cui oggi lo conosciamo. Ma è a partire dal XIII secolo, quando Lisbona diviene capitale del regno (1255), che il Castello conosce il suo apogeo. Oltre che Passo Reale, è palazzo di vescovi, albergo dei nobili di Corte e fortificazione militare. Ma con le scoperte marittime e il successivo sviluppo della città, la corte e il re si trasferirono al Paço da Ribeira, e il Castello divenne prima caserma militare e, in seguito, prigione. Gli avvicendamenti storici e, inevitabilmente, il grande terremoto del 1755, contribuirono al degrado della costruzione, fino al XX secolo quando venne riconosciuto quale monumento nazionale, e vennero compiuti importanti interventi di restauro che ne recuperarono lo stile architettonico medievale.Con la sua muraglia alta e imponente, è il guardiano silenzioso delle memorie della capitale, in cui i visitatori possono osservare l’ambiente della città di altri tempi, passeggiando per i suoi giardini e ammirando il tramonto dal belvedere, o andando a spasso lungo i torrioni e nei meandri della sua cittadella.

La bellezza del Tago e la maesosità del Castello sono solo due spunti di benessere e di attività che Lisbona offre, gli appassionati di trattamenti SPA possono trovare diverse strutture dedicate al wellness e centri specializzati all’interno degli hotel. Maggiori informazioni su www.visitlisboa.com  e pacchetti su www.quiiky.com

 

 

Leave a Reply

uno × cinque =