Stonewall, dove tutto ebbe inizio. Arriva in Italia il film cult Lgbt

Lo si aspetta come si aspetta di poter salire su un aereo per la libertà avendo il biglietto già in tasca, come una boccata d’aria dopo un’apnea forzata. Stonewall il film che parla dei diritti Lgbt con una naturalezza mai vista prima d’ora.

Lo sfondo è quello dei moti che il 27 Giugno 1969 diedero la svolta alla lotta per la conquista dei diritti degli omosessuali a New York. Quando durante la notte la polizia fece irruzione nel bar gay “Stonewall Inn” di Christopher street e la donna transessuale Sylvia Rivera, per ribellarsi all’ennesimo sopruso, lanciò una bottiglia contro uno dei poliziotti. Da allora l’episodio di Stonewall è simbolicamente considerato l’evento che diede inizio al movimento di liberazione gay di tutto il mondo. È questo il motivo per cui il Gay Pride, la giornata mondiale dell’orgoglio Lgbt è stata fissata per il 28 giugno.

Gay power era l’urlo degli oltre 2000 dimostranti che per tre notti portarono avanti gli scontri contro la polizia per sfondare le barriere e conquistare la strada che porta ai diritti degli omosessuali. Su questa stessa strada si muove il regista del film Roland Emmerich che racconta “Ho cominciato ad informarmi di più su Stonewall, leggendo diversi documenti. Quello che mi ha colpito è che a ribellarsi e a combattere furono le persone che avevano meno da perdere. Stonewall è stata la prima volta in cui i gay si opposero, e lo fecero alla loro maniera: quando la polizia si schierò in tenuta antisommossa, questi ragazzi formarono uno schieramento di fronte a quello dei poliziotti e cantarono una canzone sconcia. Per me quella fu una ribellione gay”.

Protagonista della pellicola sceneggiata da Jon Robin, sarà Jeremy Irwine e al cast prenderà parte anche Bob Kohler, personaggio realmente esistito che ha passato la sua vita a raccontare la storia di quelle notti che hanno fatto la storia del movimento Lgbt mondiale. Il film arriverà in anteprima in Italia il prossimo 4 maggio al TGLFF – Torino Gay & Lesbian Film Festival e sarà disponibile nelle sale di tutta Italia dal 5 maggio.

 

Related Posts

Fuochi artificio
Festival dei Fuochi d’artificio sui Laghi – Agosto
Ka Design
Ka Design, la svastica come simbolo della battaglia LGBT? No grazie.
Respingere i gay è una grave forma di stupidità – A. Cecchi Paone per QMagazine

Leave a Reply

1 × 1 =