martedì, dicembre 12, 2017

Quiiky all’ITB di Berlino

IMG_1679_1.jpg
Immancabile la presenza del primo tour operator Gay Friendly in Italia al più grande appuntamento mondiale con il turismo Gay & Lesbian

E’ un mercato tra quelli che crescono più in fretta quello del Turismo LGBT: Quiiky ha da sempre un ruolo pionieristico in Italia per questo comparto e non poteva mancare all’appuntamento berlinese nel padiglione della Hall 3, interamente dedicato al turismo LGBT, in cui è centrale a presenza dei delegati dell’IGLTA, la più grande associazione di operatori, albergatori, vettori e players del mercato LGBT.
L’International Gay & Lesbian Travel Association (IGLTA) di cui, il direttore di Quiiky, Alessio Virgili, è ambasciatore per l’Italia, sarà al centro del padiglione.
Previsto per domani 9 marzo il consueto evento per I buyer e seller il TomOnTour’s Gay ITB Party, che quest’anno si terrà all’Hotel Amano Grand Central. Quiiky partecipa anche al Charity Party di Axel Hotel venerdì 11 marzo in cui i fondi saranno devoluti alla fondazione IGLTA i cui obiettivi sono di riuscire a ottenere rispetto, dignità e sicurezza per i viaggiatori gay nel mondo. 31600-84088.jpg
Venerdì 11 marzo i due focus dei convegni di ITB dedicati alle prospettive 2016 saranno: sulle possibilità dei mercati emergenti nel turismo gay, e sui mercati che hanno raggiunto il loro apice di crescita in questo settore e iniziano a specializzarsi su nicchie come il turismo transgender, o sulle, sempre più numerose, famiglie arcobaleno.
Quiiky, porterà all’ITB la sua offerta incoming riconosciuta a livello mondiale come “Untold History”: la storia dell’Italia raccontata senza omettere il carattere identitario gay di artisti e personaggi storici, la loro discriminazione, i temi nascosti per secoli e appurati da ricerche bibliografiche inconfutabili di cui c’è una gran voglia di riappropriarsi da parte di molti viaggiatori LGTB.
I tour iniziati a Roma e Milano, si sono completati in un prodotto incoming di eccellenza per l’Italia, dall’Arena di Verona alla Venezia di Thomas Mann, dalla Milano di Leonardo da Vinci alla Roma di Michelangelo, alla Villa Adriana di Tivoli. Si passa poi al nostro magnifico Sud con tutti i grandi “esiliati” gay delle famiglie nobili, mentre si visitano Napoli, Sorrento, e Taormina. O si sceglie di riproporre un gran tour chiudendo con le atmosfere delle notti di Gallipoli.

Per sapere di più sull’area Gay e Lesbian dell’ITB
Per saperne di più su Quiiky

Related Posts

omosessualità
Siamo decisamente con i più deboli
Israele – il Paese del futuro
wimbify
Wimbify: entrate con noi nell’era della condivisione

Leave a Reply

15 + quindici =