Qmagazine una rivista senza precedenti

Un nuovo primato per Sonders&Beach che segna l’eclisse del magazine sfogliabile staticamente per dar vita a un’esplosione di contenuti che coinvolge tutti i sensi

 

E’ online il nuovo numero di Qmagazine rivista edita da Sonders&Beach, gruppo che ogni volta traccia un passo in avanti segnando il futuro della comunicazione nel mercato di riferimento, quello LGBT. Nell’App, scaricabile a pagamento, si trova un sistema multitasking con un approccio digital first.

Qmagazine da oggi in poi è digitale, mobile, cartaceo e live.

Chiamarla rivista è limitativo: è una piattaforma open source venduta digitalmente in oltre 50 paesi nel mondo su dispositivi Apple, Android, Kindle Fire, Blackberry e Windows Surface.

All’interno la moda, il viaggio, la fotografia, la cultura, le persone e l’advertising sono inseriti in una grafica che consente diversi livelli di leggibilità: copertina multipla e intercambiabile, interviste come quelle ad Alex Britti o Violante Placido corredate da filmati di video di canzoni, destinazioni come Firenze, con box a parte sulla gay life che esplodono toccando un link, itinerari inediti come quello tra i luoghi de La grande Bellezza.“Le foto sono visibili a 360°, le gallerie si espandono in tutte le direzioni, i testi hanno colonne sonore – spiega il direttore Virgili – questo perché puntiamo molto sul mondo digitale con il lancio di un’edizione su misura per iPad, e non volevamo una replica della rivista di carta in formato PDF”.

“Stesso sistema per l’advertising – aggiunge il direttore commerciale Andrea Cosimi – si possono inserire link a spot pubblicitari o più tabellari nello stesso spazio a scorrimento”.

Qmagazine acquisisce anche una nuova periodicità: quattro numeri l’anno, due semestrali e due speciali. Invariata la linea editoriale sugellata nel payoff “per lui, per lei, per te” che mantiene un approccio gay friendly nel raccontare la realtà che ci circonda, senza mai essere fuori dalle righe, ma dalla parte della cultura dell’umanità, della diversità, dell’accoglienza e della tolleranza. All’interno troviamo grandi firme della cultura e del giornalismo, come Pino Gagliardi il nostro inviato nella moda, Paolo Colombo addentrato nel mondo dello sport d’elezione, Alessandro Cecchi Paone da sempre editorialista della rivista, e un occhio di riguardo al mondo internazionale con itinerari inconsueti  come quello  nei luoghi della mente di Stephen King.

Il lancio del nuovo Qmagazine è accompagnato da un’operazione viral sui principali social network “e non smetterà di stupirvi tutto l’anno attraverso una serie di eventi in cui sarà media partner in tutta Italia” promette il direttore.

“E’ un ennesimo primato per il nostro gruppo – conclude Alessio Virgili – che riesce a portare innovazione e la condivisione ad alti livelli, perché non c’è un’altra rivista in App in Italia strutturata come Qmagazine, e siamo sicuri che faremo da apripista per una nuova tendenza”.

 

Related Posts

Roma
Video racconto di un viaggio intorno al mondo in soli 2 minuti
Respingere i gay è una grave forma di stupidità – A. Cecchi Paone per QMagazine
Muccassassina codice promo
Muccassassina a RainbowMagicland: codice promo per i lettori Qmagazine

Leave a Reply

otto − sette =