POLINESIA TRA SOGNO ED INSOLITE REALTA’






La Polinesia non è solo mare cristallino, fiori profumatissimi che inebriano i sensi e relax assoluto ma  è anche folklore, colore e vita.

In giro per le varie isole potrebbe infatti capitarvi di notare qualcosa che nella nostra cultura sarebbe celato o quantomeno mal tollerato, ovvero la presenza di uomini che vestono come donne e si atteggiano tali.
E voi direte: ma siete seri o state scherzando?
Ebbene è tutto vero!
Nella libera ed altrettanto tollerante cultura polinesiana infatti non c’è alcun problema se un uomo viene cresciuto con gli usi e costumi di una donna.
In realtà questa usanza non è nuova né tantomeno serve ad attirare l’attenzione, è semplicemente radicata nella cultura polinesiana da centinaia di anni.
La tradizione vuole infatti che se in famiglia nascano solo maschi, qualcuno dovrà pur aiutare la madre con le faccende di casa (e ci sembra giusto) oppure, se la primogenita è una femmina e il secondogenito un maschio, anch’esso viene educato da donna.
Già Paul Gauguin, noto estimatore dell’isola, si accorse della loro presenza e pensò di render loro omaggio dedicandogli anche alcuni dipinti.
Che vengano chiamati “Fakaleiti” (letteralmentente “come una donna”) a Tonga o Mahu nelle vicine isole poco importa: la loro presenza viene anche celebrata con un festival, il “Miss Galaxy”, della durata di ben 3 giorni, nel quale a colpi di vestiti, trucchi ed animate eliminazioni (e contestazioni!) viene eletta la migliore regina.
Partecipare per credere e soprattutto per eleggere la migliore!!

Related Posts

Transgender Jazz QMagazine
Da New York arriva “Jazz” la prima bambola transgender
San Valentino Salem QMagazine
San Valentino è un giorno stregato in questa cittadina degli Stati uniti
dildo con ceneri
Dildo e stravaganza, come fare l’amore anche dopo la morte del partner

Leave a Reply

19 − 11 =