Moschino veste la Barbie per il no-gender

La bambola più famosa del mondo si è presentata sotto un nuovo, incredibilmente modaiolo e soprattutto liberale aspetto.

Per spiegare il modaiolo basti pensare che per l’uscita del nuovo modello, la Mattel ha chiesto la collaborazione niente meno che di Moschino per la realizzazione di un’edizione limitata e per disegnare vestiti adeguati e di classe e dare un sensibile tocco d’eleganza italiana alla sua bambola.

Ma la Mattel ha fatto anche di più. Il video di presentazione (qua sotto) realizzato per il nuovo prodotto va al di là degli stereotipi culturali secondo cui debbano essere solo le bambine a giocare con le Barbie. Per questo, uno dei protagonisti della clip è un bambino, che si diverte anche lui senza doversi preoccupare se il gioco è per maschi o femmine, pensando solamente a divertirsi.

Il video ha toccato molti, a partire da alcuni utenti uomini di youtube che hanno commentato commossi lo spot ricordando una loro difficile infanzia, quando dovevano frenare il desiderio di giocare con la bambola benché lo desiderassero.

Related Posts

Barcelona Fashion Week ES Collection
Barcelona Fashion Week, sfila la nuova collezione swimwear ES collection
Daniel Day Lewis
Daniel Day Lewis lasciato il cinema avrà forse un futuro nell’alta moda
Gender QMagazine
Gender: prima dell’arrivo degli europei i Nativi Americani avevano 5 tipi di gender

Leave a Reply

due × 5 =