Marrakech, un viaggio nel Blu Majorelle che fece innamorare Yves Saint Laurent

Un viaggio nel blu più famoso di Marrakech e nel verde tropicale che non ti aspetti, quello dei giardini Majorelle che fecero innamorare Yves Saint Laurent

Chi visita Marrakech lo sa bene, i Giardini Majorelle sono uno dei posti che resta più impresso nella mente. Un giardino che è un oasi di relax e natura a pochi passi dal centro città e non lontano dalla famosa Medina, la città vecchia. Il primo colpo d’occhio lo regalano le piante tropicali, provenienti dai 5 continenti e sapientemente raccolte e mantenute in questo angolo di paradiso. Ma quello che resta più impresso nella mente è il Blu Majorelle, che fece innamorare Yves Saint Laurent. Una tonalità tra il cobalto e l’oltremare, creata dal pittore francese Jacques Majorelle.

Marrakech

Questo giardino tropicale con museo è aperto al pubblico da oltre settant’anni. Il consiglio è quello di prendersi del tempo e visitarlo con calma, per godere di questa opera d’arte vivente. Yves Saint Laurent lo scoprì nel 1966, se ne innamorò e lo acquisto nel 1980. Si trasferì nella Villa Oasis che fu di Jacques Majorelle. E qui decidette di passare il resto della sua vita, immerso nel verde tropical e nel Blu Majorelle.

Marrakech

Related Posts

Pierre Bergé
Addio a Pierre Bergé, muore lo storico compagno di Yves Saint Laurent
Isole Vergini Americane: Settembre è il mese del Pride a St. Croix
Destinazioni Gay – Settembre 2017: Mykonos e Gran Canaria

Leave a Reply

7 + quattro =