lunedì, ottobre 23, 2017

La più antica comunità d’artisti degli U.S.A.
 
Con  l’aliscafo da Boston in soli 90 minuti – da maggio ad ottobre – si arriva a Cape Cod, Provincetown: una delle migliori gay location in America. Il Cape è meta ideale anche fuori stagione, con infinite spiagge deserte per ricaricare il vostro spirito. Provincetown – P-TOWN –  è perfetta durante tutto l’anno: tutti sono benvenuti per celebrare la sua ricca tradizione di diversità e la sua espressione creativa ed illuminata. Un tempo porto di baleniere – ove fiorì una comunità di marinai balenieri giunti dalle Azzorre e da Capo Verde nel 19° secolo -, oggi offre escursioni per l’avvistamento delle balene – whale watching – in prossimità di Stellwagen Bank, luogo di nutrimento dei cetacei. Ma la vera esperienza della bellezza di P-Town è immergersi nello scenario che circonda la cittadina: le dune di sabbia. Artisti quali Tennessee Williams, Harry Kemp, Jackson Pollock ed Eugene O’Neill si ispirarono a questo paesaggio selvaggio che visitarono ripetutamente. O’Neill visse all’Old Peaked Hill Life Saving Station,  e scrisse alcuni dei suoi lavori migliori: Anna Christie e The Hairy Ape. Gli artisti fanno ancora oggi richiesta per poter frequentare le dune grazie al The Peaked Hill Trust, un’organizzazione no profit che si dedica alla conservazione e protezione dei capanni sulle dune. Infine: resistere alla vivacità di P-Town è impossibile: negozi, locali, feste LGBT in un ambiente estremamente eclettico, sono solo alcuni aspetti del suo fascino. www.provincetowntourismoffice.org 
DA NON MANCARE:
Portuguese Festival ogni anno a fine giugno: onore alla tradizione ed al legame lusitano con una processione festiva al MacMillan Wharf e benedizione della flotta marittima, musiche, danze, gastronomia, intrattenimenti e divertimento per adulti e bambini con i colori rosso e verde della bandiera del  Portogallo.
ART’ S DUNE TOURS é l’unico sistema per esplorare le dune, a bordo di 4×4, guidati da guidatori-ranger che narrano fatti naturali o storie vere di relitti e disgrazie di mare con salvataggi impossibili, fino agli episodi gloriosi con Faye Dunaway e Steve McQueen mentre si gira il film Thomas Crown Affair. www.artsdunetours.com
The Provincetown Art Association and Museum (PAAM) fondata nel 1914 da un gruppo d’artisti, include almeno 2.000 lavori d’artisti che hanno vissuto in questa parte di Cape Cod: una significativa collezione d’arte americana ed altri lavori di classe mondiale. Le gallerie ospitano anche musica da camera, jazz, danza e teatro nell’ala contemporanea, adiacente all’edificio originale inserito nel National Register of Historic Places. PAAM fu a tutti gli effetti il primo museo green di tutti gli USA! Certificato dallo U.S. Green Buildings Council come Silver LEED. P-Town fa parte della lista 2013 dello Smithsonian delle 20 Best Small Towns USA.
Il Provincetown Theatre continua la tradizione teatrale di Eugene O’Neill e Tennessee Williams con spettacoli e musical d’artisti americani. www.provincetowntheater.org
Percorsi a piedi per camminate naturalistiche nel Cape Cod National Seashore Park: Race Point è uno splendido faro storico ove si trova il Visitor Center; il Beach Forest Trail dispone di tavoli da picnic e grill; il Province Lands Trail conduce alle lagune salmastre con viste spettacolari. 250 tipi d’avifauna per appassionati di birdwatching! 
Imbarcatevi con Dolphin Fleet Eco-Excursion per avvistare le balene da aprile ad ottobre. www.whalewatch.com/dolphinfleet/
Carnival – il massimo della celebrazione LGBT in agosto – ed Holly Folly a Natale: gli unici due grandi festival mondiali LGBT in periodo di vacanza. www.ptown.org 

Ufficio Turismo Massachusetts: www.massvacation.it/lgbt

Per info e prenotazioni vai su www.quiiky.com                                                                               o chiamaci allo 06.45595886

                                                   
                

Related Posts

Provincetown, al via il Carnival più gay d’America
Checcoro, Canti tradizionali di Natale alla Casa dei Diritti di Milano
LGBT Film Festival di Boston ti aspetta

Leave a Reply

undici + 6 =