L’ottava meraviglia del mondo torna alla luce: Le terrazze Rosa in Nuova Zelanda

Un’attesa lunga 131 anni, ma alla fine è tornata alla luce l’ottava meraviglia del mondo. Le terrazze bianche e rosa della Nuova Zelanda.

 

Le Terrazze Rosa in Nuova Zelanda erano un vero e proprio paradiso in terra, come ci raccontano le illustrazioni dei viaggiatori dell’800. Eh sì, perché nel 1886 vennero sepolte dall’eruzione del vulcano Tarawera e da allora non furono più trovate.

 

 L’ottava meraviglia del mondo

Una meraviglia della natura andata persa, che per molti anni fu una delle più grandi attrazioni turistiche dell’Impero Britannico. Dall’Europa e dall’America arrivavano navi piene di turisti facoltosi per ammirare le terrazze formate da lucida pietra bianca e rosa. Anche in questo caso, il merito di tanta bellezza è da attribuire all’acqua. Elemento naturale che nel tempo ha scolpito vasche a cascata formate da fonti geotermiche saturate di silicio che sgorgavano poi nelle acque temperate del lago Rotomahana.

Dopo la loro scomparsa i ricercatori continuarono a cercarle per molti anni, ma non sapendo la loro collocazione esatta hanno impiegato tanto tempo. E finalmente adesso sono state ritrovate, sepolte sotto 10-15 metri dalla superficie.

Secondo gli scopritori, sono rimaste intatte e potrebbero essere ripristinate al loro splendore dopo gli scavi.

Speriamo che presto potremmo di nuovo ammirare l’ottava meraviglia del mondo quindi…

Related Posts

Isole Vergini Americane: Settembre è il mese del Pride a St. Croix
Destinazioni Gay – Settembre 2017: Mykonos e Gran Canaria
Roma
Video racconto di un viaggio intorno al mondo in soli 2 minuti

Leave a Reply

diciotto + 5 =