“Da molti anni le Fiandre fanno parte della nostra programmazione e abbiamo investito in questa destinazione, attraverso FamTrip per Agenti di Viaggio a Bruxelles ed Anversa, ed attraverso eventi promozionali, come quello allo Spazio 900 di Roma che ha visto la partecipazione di 5.000 persone”. Alessio Virgili, direttore di Quiiky, punta ancora sulle Fiandre, a seguito della partecipazione della product manager di Quiiky, Francesca Agate, al Flanders – Brussels Travel Forum. La manifestazione si svolge ogni due anni e in questa edizione ha visto 640 ospiti partecipanti.  
“Considero questo evento come un nuovo inizio, utile per sviluppare contatti nell’ambito turistico e ricettivo, con la speranza che queste relazioni diventino collaborazioni stabili nel futuro” dice Francesca Agate. “I fornitori hanno mostrato particolare interesse nei confronti di una clientela LGBT – continua la product manager – inoltre, confrontandomi  con gli operatori, ho potuto scoprire nuovi territori, dove l’accoglienza gay friendly è ormai consolidata”.
Tra allegri mercati, verde, cattedrali gotiche, musei e birrerie, le Fiandre sono luogo ideale per una vacanza per diversi segmenti, dal turismo attivo a quello culturale. L’accoglienza gay friendly è consolidata, il matrimonio gay è legale e le coppie sono pienamente accettate. “In particolare Bruges – racconta Francesca Agate –  considerata la Venezia delle Fiandre è Patrimonio dell’umanità UNESCO. In questa splendida città medioevale, da girare a piedi, o in barca lungo i canali, ha dei piccoli tesori nascosti come la Casa delle Beghine, donne che in età medioevale avevano scelto di vivere insieme creando dei tessuti. Qui si trova anche il lago dell’amore, perché Bruges svela il lato più romantico delle Fiandre, il più intimo e affascinante, ed è perfetta per una fuga d’amore”.
Le Fiandre sono una destinazione molto gay friendly – aggiunge Alessio Virgili – con un’ampia offerta di locali, ristoranti, hotel ed eventi LGBT”. Risale a quattro anni fa la Convention Iglta di Anversa con incontri e convegni sul turismo LGBT, eventi gay per tutta la settimana. “Il sindaco della città – ricorda Virgili – aveva messo lungo la facciata del palazzo comunale una gigantesca bandiera rainbow”.
Il prodotto Fiandre per Quiiky si contestualizza come short break e nel 2013 ha segnato una crescita del 3%.
“Il Turismo LGBT in questi ultimi anni ha rappresentato un segmento in costante crescita poco sensibile alle crisi – conclude la product manager – e quindi diviene molto rilevante per i paesi che vi hanno investito, come le Fiandre, che hanno attivato campagne di promozione ed incentivazione nei paesi in cui hanno una rappresentanza”.

Related Posts

surprise me
Surprise me: Parto ma non so dove vado
BIT 2017 QMagazine
BIT 2017, Il mercato LGBT del terzo millennio: tutti i dati il 3 aprile
fiandre
Fiandre, un triennio di eventi alla scoperta dei Maestri Fiamminghi

Leave a Reply

15 − nove =