India, “Non siamo né donne né uomini, siamo il terzo genere.”

Laxmi Narayan Tripathi: “Non siamo né donne né uomini, siamo il terzo genere”. Transgender indiana che da vent’anni si batte per i diritti degli hijra.

Si chiama Laxmi Narayan Tripathi e fa parte della più antica comunità transgender, gli Hijra.

Laxmi racconta che si è sempre sentita un’artista che ha un piccolo ruolo all’interno del grande palcoscenico che è il mondo, il suo ruolo è quello di ponte tra la sua comunità e il governo.

“Non siamo né donne né uomini, siamo il terzo genere.” è quanto ha spiegato ai giornalisti del Guardian che l’hanno intervistata come la transgender più famosa dell’India. Essere famosa  ha reso Laxmi molto fortunata perchè le ha facilitato i rapporti con la burocrazia e ha dato visibilità alla condizione degli hijra.

Laxmi Narayan Tripathi

Laxmi Narayan Tripathi

Il suo consiglio alle donne indiane è quello di guardarsi allo specchio la mattina ed esprimere a voce alta tutto l’amor proprio che la società indiana vuole venga riversato solo ed esclusivamente nella famiglia e mai verso la propria persona.

Avere un figlio che appartiene alla comunità hijra pone un sigillo sulle famiglie, e le famiglie stesse pensano di possedere i figli transgender obbligandoli a chiedere elemosina o prostituirsi. Quando la polizia ferma un hijra per strada o mentre si prostituisce lo tratta in malo modo accusandolo di colpevolezza.

Questo non è successo a Laxmi che è nata in una famiglia che ha capito le sue esigenze e rispettata, oggi Laxmi si sente in dovere di lavorare per gli hijra e porre le prime pietre per costruire l’uguaglianza, la dignità e l’inserimento della sua comunità all’interno della società indiana.

Related Posts

Tropea gay
Tropea, vietato accesso a Gay e Animali: il commento della coppia respinta
Rimini Summer Pride – Non è ancora finita la festa dell’orgoglio gay
Giorgio Minisini
Giorgio Minisini: lo sport è per tutti, contro ogni pregiudizio di genere

Leave a Reply

tredici − 7 =