Il giorno fatidico per l’Irlanda è finalmente arrivato, il giorno in cui il ministero della Giustizia firmerà la legge per permettere lo sposalizio alle coppie dello stesso sesso.

In seguito al referendum dello scorso 22 maggio che aveva visto la netta prevalenza dei ‘Sì’ in favore della libertà a sposarsi per chiunque, ecco che arriva l’ufficialità a livello legale per i cittadini irlandesi, con il Marriage Act 2015 che va a sostituire la precedente legislazione sulle Unioni Civili del 2011.
Tutte le unioni che erano già state registrate vedranno riconosciuto il loro status e potranno avere diritto ad essere riconosciute come matrimoni. In totale, si conta un totale di già 1.695 unioni civili registrate dal 2011 al 2014.
Con l’approvazione ufficiale della legge sono già in programma per oggi numerosi matrimoni gay fra le città di Dublino, Galway e Cork, per festeggiare adeguatamente il passo di civiltà del popolo irlandese.

 

Related Posts

Matrimoni gay
Matrimoni gay, tutti i Paesi dove si può dire “Sì” nel mondo
supermercato
È un supermercato vietato ai gay quello che ha inaugurato in Russia
Adozione gay QMagazine
Firenze, riconosciuta la prima adozione in Italia a due padri gay

Leave a Reply

1 × cinque =