Essere gay non mi ha mai impedito di diventare un atleta professionista

Essere gay non può essere una scusa per non raggiungere i propri obiettivi sportivi e professionali, The Real O’Neals.

Gus Kenworthy e Robbie Rogers, due tra i più famosi atleti gay d’America, protagonisti nel nuovo episodio di The Real O’Neals. Nella scena intervengono come angeli custodi di un giovane ragazzo gay. Vedendolo scoraggiato dai suoi risultati sportivi, i due angeli appaiono per aiutarlo. Quindi le parole magiche: “Essere Gay non mi ha mai impedito di diventare un atleta professionista”. “Non essere un clichè, rendici orgogliosi”. Questi i consigli dei due atleti al giovane wrestler.
Ecco il video con Gus Kenworthy e Robbie Rogers:

 

Related Posts

Ka Design
Ka Design, la svastica come simbolo della battaglia LGBT? No grazie.
River Viiper
Buon compleanno River Viiper e grazie di esistere
Zac Efron
Zac Efron, le foto più belle di uno dei sex symbol dell’estate 2017

Leave a Reply

diciotto − 18 =