Essere gay non mi ha mai impedito di diventare un atleta professionista

Essere gay non può essere una scusa per non raggiungere i propri obiettivi sportivi e professionali, The Real O’Neals.

Gus Kenworthy e Robbie Rogers, due tra i più famosi atleti gay d’America, protagonisti nel nuovo episodio di The Real O’Neals. Nella scena intervengono come angeli custodi di un giovane ragazzo gay. Vedendolo scoraggiato dai suoi risultati sportivi, i due angeli appaiono per aiutarlo. Quindi le parole magiche: “Essere Gay non mi ha mai impedito di diventare un atleta professionista”. “Non essere un clichè, rendici orgogliosi”. Questi i consigli dei due atleti al giovane wrestler.
Ecco il video con Gus Kenworthy e Robbie Rogers:

 

Related Posts

Pink For Girls & Blue For Boys
Pink For Girls & Blue For Boys, il teatro militante per adulti e bambini
disabilità
Io omosessuale e disabile, vi racconto come ho sconfitto l’ignoranza
Jordan Barrett
Jordan Barrett, tutto sul giovane sex symbol dal passato burrascoso

Leave a Reply

12 + 5 =