martedì, dicembre 12, 2017

Cosa ci fanno sette totem arcobaleno nel deserto del Nevada?

Nel deserto del Nevada da qualche giorno sono apparsi sette totem dai colori arcobaleno, opera di Ugo Rondinone.

Si chiama Seven Magic Mountains, l’installazione artistica inaugurata questa settimana nel deserto del Nevada a pochi chilometri da Las Vegas negli Stati Uniti. Un’opera dell’artista svizzero di fama internazionale Ugo Rondinone che dopo 5 anni di lavoro e un investimento complessivo di 3 milioni di dollari è riuscito a completare la sua opera.

Dopo il successo di Human Nature, esposta al Rockfeller Center nel 2013, Rondinone torna a lavorare la pietra e questa volte decide di fondere l’aspetto naturale con quello artificiale o, come lui stesso ha commentato: “far incontrare la land art e la pop art”.

seven magic mountains nevada

Il risultato sono sette totem di pietra dai colori fluo alti fino a 10 metri, visibili nel bel mezzo della Ivanpah Valley. Costruiti grazie all’impegno di alcuni land artist locali e al fondamentale aiuto del fondo no-profit Art Production insieme a quello del Nevada Museum of Art.
Le sette torri colorate rimarranno esposte per due anni, dopo di che verranno trasferite in una diversa location.

“Vedere spiccare le Seven Magic Mountains sulla Interstate 15 è particolarmente emozionante. Abbiamo calcolato che saranno fotografate da almeno 16 milioni di veicoli che passeranno di lì nei prossimi  due anni, garantendogli il primato di opera più visibile nella storia di land art” raccontano Doreen Remen e Yvonne Forza Villareal, co-fondatori del Art Production Fund.

Related Posts

Festival invernale
Il Grande Festival Invernale di Toronto – lasciati scaldare il cuore!
Estonia
Estonia: la libertà è condivisione
Mapplethorpe
Anatomia e Scultura, lo scandaloso Robert Mapplethorpe

Leave a Reply

diciotto − 9 =