lunedì, dicembre 11, 2017

CONOSCI DAVVERO LA TUA CITTA’ ?


 

Alzi la mano chi sapeva che la Sala delle Asse del Castello Sforzesco fosse stata dipinta da Leonardo e che il grande genio avesse una particolare attrazione per uno dei suoi brillanti allievi, Il Salai?
Ed ancora, alzi la mano chi sapeva che la Cappella Sistina, con la sua maestosità, nascondesse in realtà figure di donne con  pronunciate forme mascoline e che Michelangelo, ormai esausto, avesse espresso la preferenza per una zuppa fredda piuttosto che dipingerla di nuovo?
Essere turisti in città come Roma o Milano significa non solo ammirare opere di eccezionale bellezza ma anche scoprire piccoli segreti sconosciuti ai più!
Quiiky, avvalendosi di guide esperte gay friendly, vi da l’opportunità di fare due daily tour alternativi e sicuramente fuori dalle righe.
 

Con questo daily tour avrete modo di ripercorrere la vita del grande genio attraverso le sue opere e attraverso una particolare lettura del suo percorso artistico e personale, tutt’oggi ancora pieno di ombre.
La guida vi illustrerà cosa ci cela dietro i suoi dipinti, tra teorie e verità. Visiterete inoltre la spettacolare Sala delle Asse del Castello Sforzesco, la Pinacoteca Ambrosiana il Museo della Scienza e Tecnologia. E per essere un vero tour che si rispetti, pausa pranzo inclusa!
 

Una rilettura gay della triade più famosa di Roma: Cappella Sistina, Musei Vaticani e Basilica di San Pietro.
Grazie a questo daily tour verrete a conoscenza dei segreti che si celano dietro le opere più famose ed ammirate in tutto il mondo.
Il grande genio di Michelangelo infatti dipinse figure tutt’oggi ritenute ancora ambigue ma che non avrebbe mai più dipinto per nulla al mondo.. Partecipare per credere!
 

Related Posts

Il Manierismo: il ‘500 fiorentino a Palazzo Strozzi
Una grande mostra sul genio di Michelangelo al Metropolitan Museum of Art di New York
Un ménage à trois omoerotico in un disegno rinascimentale del Salviati

Leave a Reply

2 − 1 =