Carlos Melia racconta le sue abitudini di viaggio a QMagazine

Carlos Melia si racconta a QMagazine

Figlio di un pilota Carlos Melia è cresciuto sugli aeroplani e non poteva che finire per lavorare viaggiando. A dieci anni aveva già fatto il giro del mondo una volta e mezza. Ha abitato negli Stati Uniti, Argentina, Sud Africa, India e Thailandia.
Negli anni novanta ha lavorato per una compagnia aerea iraniana prima di aprire la prima agenzia di viaggio gay dell’Argentina. Un business agli esordi che gli è esploso tra le mani facendolo diventare il più grande esperto di gay travel del suo Paese d’origine. Dopo aver vinto Mr Gay World si è spostato a New York divenendo un ambasciatore della comunità gay internazionale e blogger.

Cosa non manca mai nella tua valigia?
Una foto assieme al mio partner e il mio cane.

I migliori libri per viaggiare ?
Non uso libri quando viaggio. Mi affido ad amici e a consigli, suggerimenti e riferimenti di colleghi.

Il luogo dove non andresti?
Qualsiasi Paese in cui non sia il benvenuto o rispettato.

 Carlos Melia QMagazine
La destinazione più eccitante?
La Thailandia o il Perù.

Destinazione Gay cool per divertirsi, o destinazione ricca di cultura, storia, natura?
Thailandia, ha tutto questo.

Dove preferisci dormire?
Amo la ricettività di lusso, ma sempre un hotel o un resort che parli della destinazione dove sono, piuttosto che una catena standardizzata e globalizzata, uguale a se stessa in tutto il mondo.

Mare o montagna?
Montagna.

Short break o Vacanza?
Short break.

Città occidentali o atmosfere orientali?
Atmosfere orientali al 100%.

L’animale in libertà che hai visto più da vicino?
Uff, sono tanti. Ma i miei preferiti sono gli elefanti.

Il tuo portafortuna in viaggio?
La mia ricerca per l’esperienza di viaggio che sto affrontando.

Avventura o relax?
Avventura.

 Notte o giorno?
Giorno

 Foto su Facebook o sono affari miei?
100% Social.

 

Carlos Melia QMagazine
Il posto più bello dove hai fatto l’amore in vacanza?
No comment 😉

Il miglior souvenir?
Non ne colleziono. Viaggio leggero.

Il prossimo viaggio?
Le sfilate di Parigi, poi un mese di esplorazione in Cina.

CARTA D’IDENTITA’
Nome: Carlos Melia
Età: 40
Nato a: Buenos Aires, Argentina
Occupazione: Luxury Travel Curator,global bespoke Travel Agent, Travel Blogger, Concierge, Hospitality Consultant, Wedding Planner, Globetrotter, bon Vivant, Member of VIRTUOSO, Fondatore di Luxury Gay Travel Network
Esperienze: 25 anni nel mondo del gay travel.
Soprannome: Little Marco Polo.
Blog: CarlosMeliaBlog.com

Related Posts

nick bateman
Nick Bateman, il più bello di Instagram nelle sue foto più sexy
Milano, l’amore (di tutti i tipi) in una mostra speciale per la Pride Week
pride axel hotels
Nel mese del Pride l’arca di Noè diventa Lgbt friendly con Axel Hotels

Leave a Reply

dieci + 9 =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: