lunedì, ottobre 23, 2017

Billabong Pro Tahiti 2015: 11 giorni sulla cresta dell’onda

French surfer Raimana Van Bastolaer competes during a free session of surf tow in, in the southern Pacific ocean island of Tahiti, French Polynesia, on June 2, 2013 in Teahupoo.  AFP PHOTO GREGORY BOISSY

French surfer Raimana Van Bastolaer competes during a free session of surf tow in, in the southern Pacific ocean island of Tahiti, French Polynesia, on June 2, 2013 in Teahupoo. AFP PHOTO GREGORY BOISSY

Dal 14 al 25 agosto 2015, torna a Teahupo’o una delle competizioni surfistiche più importanti del mondo
Il surf è parte integrante dell’identità del popolo polinesiano, fin dall’antichità. Descritto già nel 1700 dal leggendario esploratore James Cook che, al suo arrivo in Polinesia Francese, notò come molti abitanti locali amassero cavalcare le onde su tavole ricavate da alberi, il surf è oggi una delle maggiori attrazioni delle Isole di Tahiti.
Tappa fissa delle più importanti competizioni del circuito professionistico mondiale, la Polinesia Francese vanta spettacolari punti per il surf in luoghi da sogno come Sapinus, Rangiroa, Papara e Teahupo’o, dove i più esperti possono misurarsi con le imponenti onde regolari che si infrangono sulla barriera corallina.
Gli splendidi scenari di Teahupo’o, sull’isola di Tahiti, dal 14 al 25 agosto 2015 torneranno a ospitare la celebre Billabong Pro Tahiti, settima tappa del circuito dell’ASP World Tour che vedrà sfidarsi i più importanti surfisti locali e internazionali sulle più temute onde del mondo.
L’evento, organizzato dalla World Surf League e da Tahiti Ocean Productions in collaborazione con la Federazione Tahitiana di Surf, è il più amato dai surfisti professionisti per la sua spettacolarità e per l’atmosfera adrenalinica che si respira in questo luogo. Vincere la Billabong Pro Tahiti significa infatti entrare nell’olimpo del surf mondiale: solo i migliori sono in grado di domare le gigantesche onde di Teahupo’o.

Le Isole di Tahiti
Tahiti è un paradiso insulare composto da 118 isole e atolli che si sviluppa su cinque grandi arcipelaghi. Bora Bora, Moorea, Huahine, Taha’a, Raiatea, Manihi, Tikehau, Rangiroa, Fakarava, le Marchesi e le altre meravigliose isole coprono una superficie di oltre due milioni di chilometri quadrati dell’Oceano Pacifico meridionale. Lo scorrere del tempo non ha scalfito il fascino di queste isole dove aspre cime montane convivono con colorate barriere coralline, lagune turchesi con distese di sabbia bianca, spiagge orlate di palme con lussuosi e intimi resort. Elogio della lentezza, del sorriso e del rispetto della tradizione millenaria, Tahiti è anche profumo di vaniglia, melodia di ukulele, essenza di Tiarè e sapore di cocco. 20 ore di volo e un caleidoscopico mondo di esperienze attendono il visitatore italiano che giunge in Polinesia francese. Iniziate a sognare il vostro soggiorno sulle Isole di Tahiti da questo link.

Leave a Reply

venti − 5 =