Alessandro Magno Grande come i suoi viaggi e la sua sete di conoscenza

 

Alessandro magno 2

Alessandro Magno: dalle Aiges al Mondo. Si chiama così un Museo Virtuale su piattaforma web che sarà lanciato  dalla Sovrintendenza alle Antichità Preistoriche e Classiche e il Museo di Aiges in Grecia. L’annuncio è stato dato durante i lavori di un recente Congresso scientifico internazionale dal titolo “Alla scoperta del Mondo di Alessandro Magno” svoltosi a Mieza, vicino a Naussa, una cittadella della Grecia del Nord.

Non passa un mese, da 2300 anni, in cui in qualche modo Alessandro il Grande non sia ricordato dal mondo.

Ha conquistato il mondo in dodici anni. Era il solo modo per viaggiare, per conoscere, e Alessandro Magno è stato innanzi tutto un viaggiatore, perché ha sempre nutrito un profondo rispetto per le popolazioni conquistate, integrandosi lui stesso con i costumi, le religioni, le filosofie altrui. Alessandro Magno ha attraversato l’impero Persiano, ovvero l’Iran, la Siria e tutto il moderno Medio Oriente. Si è affacciato in Egitto fondando Alessandria e viaggiando fino all’Oasi di Siwa ancora tappa di molti viaggiatori odierni per il suo fascino misterico. Arrivò a Marsa Matrouh di fronte a quel mare azzurrissimo, dove sorgono gli odierni villaggi turistici Egiziani e ancora su, attraverso i deserti, e le impervie montagne del Pakistan, dell’Afghanistan, fino all’India.

Nato nella Macedonia greca, una regione tuttora considerata come una provincia “barbara”, deve a questi natali la sete di sapere. Oggi questa regione, ha conservato questo suo fascino di Grecia “alternativa” ed è molto interessante da visitare a partire dalla capitale Salonicco. Vi si trovano proprio degli itinerari sulle tracce di Alessandro. Fu un eroe senza precedenti e potremmo anche dire senza eredi, tanto che tutti vollero impossessarsi delle sue radici e dei suoi lasciti. Lo troviamo infatti citato sia nella Bibbia che nel Corano.

Related Posts

harry potter
Analogie tra Piramide di Paura e HarryPotter:Rowling come Shakespeare?
In A Heartbeat
In A Heartbeat, il primo cartoon con protagonista una coppia di giovani gay
wicked queer QMagazine
Wicked Queer: i 7 migliori film del Boston Lgbt Film Festival 2017

Leave a Reply

16 − quattro =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: