sabato, dicembre 16, 2017

Ai concorsi di bellezza le donne devono sfilare per forza in bikini? La risposta è No

Concorsi di bellezza, la singolare storia di Muna Jama, candidata a Miss Universo che si è rifiutata di sfilare in bikini.

Concorsi di bellezza e bikini non sono un accoppiamento indiscutibile. A metterlo in discussione per la prima volta è stata Muna Jama, candidata al concorso di Miss Universo in Gran Bretagna. Muna si è rifiutata di indossare un bikini come strumento per guadagnare punti ad un concorso di bellezza, prediligendo un coloratissimo kaftan. La 27enne di origine somale e religione musulmana, aveva già provato a partecipare al concorso due anni prima, ma si era tirata indietro all’idea di dover sfilare in bikini.

Muna Jama
Quest’anno la sua richiesta è stata accolta, rendendola la prima donna a non sfilare in costume.  “Sono molto contenta di aver permesso ad altre donne di avere questa possibilità. Non è necessario che tu sia musulmano, ci sono altre donne che sono ebree, cristiane o anche non credenti e magari non vogliono indossare qualcosa e sentono che la loro voce abbia bisogno di essere ascoltata.” ha commentato Muna.

 

Related Posts

Natale
Rainbow Christmas: a Natale Milano si illumina dei colori Lgbt
HIV
Eric Sawyer: la dura lotta per la giustizia di un sopravvissuto all’HIV
sport
Il coraggio nello sport? Avere 22 anni ed essere orgogliosamente azzurra, lesbica… a Sochi

Leave a Reply

20 − quattro =