Aggrediti a Milano fuori dalla discoteca gay, oggi ci regalano una lezione di vita

Michele e Marcello, i due ragazzi aggrediti all’uscita da una discoteca gay di Milano, ci regalano un sorriso.

Sono stati aggrediti dal branco, sabato sera a Milano, all’uscita di una discoteca gay. Michele ha il naso rotto e visibili segni di percosse. Marcello ha subito una frattura scomposta all’osso frontale e dovrà essere operato alla scatola cranica. Vittime del pestaggio di un gruppo di sette o otto ragazzi della loro età. Ridotti in fin di vita senza nessuna motivazione.
“Mentre aprivamo l’auto hanno colpito uno dei miei amici con una bottigliata in faccia e l’altro con un pugno in pieno volto. Io non ho potuto far altro che chiudermi in macchina e chiedere aiuto. Mentre lì fuori c’erano almeno venti persone che non si sono avvicinate a noi, neanche quando gli aggressori erano già andati via”Questa la ricostruzione dell’amico dei due ragazzi, presente all’aggressione. Si sta indagando sul sospetto di una matrice omofobica.

Tutta la nostra più profonda solidarietà va a questi due ragazzi, vittime innocenti. Insieme ad un immenso ringraziamento per la lezione di vita che ci hanno regalato con il loro sorriso. Forza Michele! Forza Marcello!

non violenza aggrediti omofobia

Related Posts

Ka Design
Ka Design, la svastica come simbolo della battaglia LGBT? No grazie.
Agosto a Milano? Bagni notturni e Cinema all’aperto
River Viiper
Buon compleanno River Viiper e grazie di esistere

Leave a Reply

cinque × quattro =